Inter-Slavia Praga 1-1: Barella toglie le castagne dal fuoco, pareggio acciuffato per i capelli

Inter-Slavia Praga 1-1: Barella toglie le castagne dal fuoco, pareggio acciuffato per i capelli

I nerazzurri pareggiano contro lo Slavia Praga nell’esordio in Champions

di Alessandro De Felice
lautaro-inter-slavia-praga.jpg

MILANO – Poteva finire peggio di come è andata ma alla fine l’Inter ci crede e porta a casa un pareggio ottenuto nei minuti di recupero. Barella risponde al vantaggio dello Slavia e consegna all’Inter il primo punto nel girone di qualificazione di Champions League. I nerazzurri di Conte sciupano tre buone occasioni nel primo tempo con Lautaro e D’Ambrosio che si lasciano ipnotizzare da Kolar, autore di una buona prova. Lo Slavia dimostra di non aver timore reverenziale e sforna una partita tutto cuore mettendo alle corde per lunghi tratti gli uomini di Antonio Conte. L’Inter cede metri nella ripresa dopo un primo tempo al piccolo trotto, e capitola dopo una grande parata di Handanovic che però lascia il pallone sulla linea di porta. Politano e Barella, entrati nella ripresa, sortiscono gli effetti desiderati e da un loro spunto (calcio di punizione conquistato da Politano) nasce il pareggio nei minuti di recupero. Un avvio, quello europeo, non proprio sperato, ma il pareggio può considerarsi il risultato più giusto per i valori visti sul campo,

MILANO – Esordio interno per la prima gara del girone di qualificazione di Champions per i nerazzurri che al Meazza ricevono lo Slavia Praga. Spazio a Gagliardini a centrocampo, questa la prima novità di Antonio Conte, che in attacco si affida alla coppia Lautaro-Lukaku. Torna D’Ambrosio in difesa al posto di Godin mentre confermatissimi Brozovic e Sensi in mediana.

QUESTE LE FORMAZIONI UFFICIALI

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 6 De Vrij, 37 Skriniar; 87 Candreva, 5 Gagliardini, 77 Brozovic, 12 Sensi, 18 Asamoah; 10 Lautaro, 9 Lukaku.
A disposizione: 27 Padelli, 2 Godin,  8 Vecino, 23 Barella, 19 Lazaro, 7 Sanchez, 16 Politano.
Allenatore: Antonio Conte

SLAVIA PRAGA (4-2-3-1): 1 Kolar; 5 Coufal, 15 Kudela, 2 Hovorka, 18 Boril; 27 Traoré, 22 Soucek; 28 Masopust, 7 Stanciu, 9 Olayinka; 10 Husbauer.
A disposizione: 30 Markovic, 11 Tecl, 12 Zeleny, 17 Provod, 21 Skoda, 25 Frydrych, 29 Helal.
Allenatore: Jindřich Trpišovský

Arbitro: Buquet (FRA)
Assistenti: Debart, Pacelli
Quarto Uomo: Delerue
VAR e Assistente VAR: Letexier, Millot

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy