FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Mercato, Inter avanti per Barella: la strategia di Marotta. Centrocampo? Il primo nome…

Il talento rossoblu piace molto in casa Inter.

Marco Astori

E' quello di Nicolò Barella il nome che scalderà le prossime sessioni di mercato. Il centrocampista del Cagliari sta dimostrando grande talento e maturità, nonostante i soli 21 anni compiuti. L'Inter è sulle tracce del giocatore da diverso tempo e il club nerazzurro sarebbe la destinazione preferita dal ragazzo. Ecco quanto scrive La Gazzetta dello Sport: "L’Inter ha cominciato a muoversi già ora. Prese informazioni con il presidente rossoblù Giulini, con cui i canali di comunicazione sono aperti ed amichevoli, è stato definito un piano di massima, da inserire nella strategia complessiva. Un investimento di questo genere potrà arrivare solo in una fase 2 del mercato. La fase 1, entro giugno, prevede invece entrate da 40-50 milioni per chiudere definitivamente i discorsi del Financial Fair Play: arriveranno con la cessione di un big. Skriniar, Perisic e Brozovic sono gli uomini che hanno maggior mercato (Icardi a parte). L’offensiva finale su Barella poi arriverà individuando contropartite tecniche adeguate per abbassare la soglia dei 50 milioni: servono giocatori futuribili, con un ingaggio accettabile per le casse sarde. Adeguati i salari di alcuni ragazzi che stanno crescendo in prestito, come Emmers, Pinamonti e Karamoh. Ma saranno valutazioni da fare più avanti.

Definita è la strategia di base del mercato dell’a.d nerazzurro Marotta: aggiungere alla rosa attuale non solo profili giovani come quelli di Barella - continua la Rosea -, ma anche elementi di esperienza e profilo internazionale «alto», capaci di far salire subito un paio di gradini, soprattutto in Europa. Il primo nome è sempre quello, Luka Modric. Ma se il sogno di aggiungerlo alla «colonia» croata non dovesse prendere contorni reali, l’Inter cercherà comunque un paio di «prodotti finiti» in grado di aggiungere qualità ed esperienza a una rosa che ha assaggiato la Champions per la prima volta quest’anno. Palcoscenici del genere sono anche l’ambizione di Barella: nei giorni scorsi ha dichiarato che se lascerà Cagliari «non sarà per denaro, ma per ambizione». Ieri Nicolò è partito per le vacanze, direzione Dolomiti, e il caso lo ha portato nello stesso hotel per famiglie di Ortisei che ospita anche Luciano Spalletti. Fra neve e bambini (Rebecca Barella, 20 mesi, e Matilde Spalletti, 7 anni) i due nei prossimi giorni si incroceranno. Non è sulle vette, comunque, che si deciderà il futuro del centrocampista, o che l’Inter batterà la concorrenza". Sulle tracce di Barella anche il Milan, in stallo causa. Fair Play Finanziario, Napoli e la Premier, con Arsenal e Manchester United interessate. Ma l'Inter parte in vantaggio su questi club, forte anche del tifo del giocatore, da sempre nerazzurro.

 

tutte le notizie di

Potresti esserti perso