Nainggolan: “Inter, gruppo sano e unito. Spalletti ha fatto tanto per avermi. I tifosi…”

Nainggolan: “Inter, gruppo sano e unito. Spalletti ha fatto tanto per avermi. I tifosi…”

Le parole del belga al canale della Serie A

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Intervenuto ai microfoni del canale YouTube della Serie A, Radja Nainggolan ha parlato così delle sue esperienze calcistiche nel corso della sua carriera: “Quando penso a casa, penso ad Anversa: poi a Piacenza mi hanno accolto come un bambino, a Cagliari ho costruito la famiglia. A Roma sono stato da Dio, ho solo bei ricordi. A Milano mi hanno accolto con tanto affetto: è un rapporto ancora troppo breve per dire come sarà alla fine. Il Cagliari era una famiglia, si giocava per un’isola intera: ogni sfida era una battaglia. Sono soprattutto diventato uomo, era una sfida importante: ho dovuto mettermi in mostra. E’ stata una prova dura ma è andata bene. Non mi aspettavo di diventare il giocatore che sono oggi. Il ricordo più bello di Cagliari è il primo gol in Serie A: è stato due settimane dopo la scomparsa di mia madre. L’unico peccato è stato che non mi ha mai visto esordire in Serie A, però devo tutto a lei.

INTER – “L’Inter di quest’anno è forte, un gruppo sano, unito: l’unica cosa che è mancata la continuità nei risultati. Dobbiamo centrale la Champions. Il rapporto con Spalletti è sempre stato buono: è molto preparato, tatticamente molto forte. Come persona se ti vuole bene, ti vuole bene. Ha fatto tanto per avermi, spero di dargli tanto da qui alla fine. Ho avuto tante critiche, la gente si aspettava tanto da me. Ho avuto anche tanti infortuni, mai avuti in carriera. Il gol alla Sampdoria è stata una soddisfazione, soprattutto per me. Spero di continuare sulla strada che sto avendo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy