FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Inter, il rendimento di Ranocchia è una garanzia. Ma il suo ultimo big match…

Inter, il rendimento di Ranocchia è una garanzia. Ma il suo ultimo big match…

Il centrale nerazzurro sostituirà l'infortunato de Vrij contro il Napoli: fiducia incondizionata di Inzaghi

Fabio Alampi

Ci ha pensato direttamente Simone Inzaghi ha spazzare via ogni dubbio: al centro della difesa dell'Inter, al posto dell'infortunato de Vrij, giocherà Andrea Ranocchia. Il tecnico nerazzurro, in conferenza stampa, ha ribadito una volta di più la sua fiducia nel centrale umbro: "Giocherà Ranocchia: è molto affidabile, è da tanti anni qui all'Inter e farà una grande partita. Non farà rimpiangere de Vrij". Contro il Napoli, dunque, spazio al calciatore da più tempo in squadra, arrivato a Milano nel gennaio del 2011: uno che, negli ultimi anni, si è sempre fatto trovare pronto.

 Getty Images

Garanzia di rendimento

Spalletti prima, Conte poi, idem Inzaghi: Ranocchia, seppur non sia più un titolare da diversi anni, ha sempre ricevuto attestati di stima dai vari allenatori che si sono succeduti sulla panchina nerazzurra. Per la sua serietà in allenamento, per il suo ruolo nello spogliatoio, ma anche - e soprattutto - per il suo rendimento in campo quando chiamato in causa. Dal 2017, anno del suo rientro all'Inter dopo i prestiti alla Sampdoria e all'Hull City, il centrale classe '88 ha giocato 44 partite considerando tutte le competizioni, di cui 29 dal primo minuto. In queste occasioni non si ricordano svarioni o prestazioni al di sotto della sufficienza, e ha sempre garantito un livello di affidabilità soddisfacente.

 Getty Images

Il livello si alza

Il suo rendimento, tuttavia, va "tarato" in base all'avversario affrontato. In questi anni Ranocchia è stato sempre schierato contro squadre di livello medio-basso in campionato o in Coppa Italia, in partite quindi "minori". Il suo ultimo big match, eccezion fatta per Inter-Roma del 12 maggio 2021 (con i nerazzurri già campioni d'Italia, gara quindi ininfluente in termini di classifica), risale addirittura al 30 dicembre 2017, quando giocò dal primo all'ultimo minuto contro la Lazio, sfida poi terminata 0-0. Domani, contro il Napoli, l'occasione per dimostrare di poter essere utile in qualsiasi circostanza.

tutte le notizie di