Bellinazzo: “Addio Sabatini, Suning vuole razionalizzare i costi e investire senza rischi”

Il giornalista ha parlato della rescissione del dirigente dal contratto con il gruppo cinese che ha comprato nel 2016 la maggioranza dell’Inter

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

A Tutti convocati, Marco Bellinazzo – giornalista de Il Sole 24 ore – ha parlato dell’addio di Sabatini all’Inter: “Succede che questo addio si poteva prevedere per il carattere dell’ex dirigente della Roma, un carattere poco adatto a mischiarsi alla realtà di Suning in schemi cambiati rispetto ad un anno fa”. 

-Disimpegno di Suning per l’Inter?

Trarre questa conclusione mi sembra esagerato. Hanno investito cinquecento mln nell’Inter e non sono soldi che recuperi se ti ritiri adesso, bisogna continuare ad investire. Si gioca con regole diverse rispetto a quelle di cui si era parlato con Sabatini. Si punta alla razionalizzazione dei costi e ad investimenti senza prendersi rischi: il dirigente è uno che ama prendersi rischi e i cinesi non amano questo.

-Meno spregiudicatezza di Suning? 

Si vuole essere meno spregiudicati e le strategie messe in campo all’Inter e allo Jiangsu che non ha problemi di fair play sono state improntate sull’estrema cautela, su giocatori pronti che non rappresentavano una sfida. Suning vuole razionalizzare anche le competenze e le deleghe e la compresenza di Sabatini ed Ausilio non era semplice.

(Fonte: Tutti convocati – Radio24)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy