Burdi a FCIN1908: “Lautaro? Ecco chi porterei all’Inter. Pogba impossibile. Il top giovane è…”

Burdi a FCIN1908: “Lautaro? Ecco chi porterei all’Inter. Pogba impossibile. Il top giovane è…”

Le parole del giovane procuratore sul momento chesta vivendo il calcio in tempi di Coronavirus e su come l’ Inter si potrebbe muovere sul mercato

di Francesco Parrone, @FrankParr

A quasi due mesi dallo stop delle competizioni calcistiche, ci sono ancora molti dubbi su una eventuale ripartenza e su come – in caso di ok da parte del Governo – si dovrà gestire il tutto in sicurezza per staff e calciatori. Ai microfoni di FcInter1908.it, è intervenuto in esclusiva l’agente Antonio Burdi con il quale si è parlato anche su come potrebbero svilupparsi alcuni scenari di mercato in chiave Inter.

In questo periodo difficile che va oltre il mondo dello sport, secondo te sarebbe una buona idea far ripartire i campionati? Se sì con quali strumenti per tutelare la salute di tutti? “Bisognerà vedere che direzione prenderà la curva dei contagi nelle prossime settimane. Il calcio deve per forza ripartire, in quanto portatore di grandi interessi economici. Ricordiamo che è la terza industria in Italia in termine di utili. Con quali strumenti precisamente non lo so, bisognerebbe chiederlo a chi di competenza per avere un quadro più chiaro”.

Se dovesse ripartire tutto, in che condizioni troveremmo le squadre? Sarebbero pronte ad un mese fitto di impegni? “Le varie squadre sono ferme da circa due mesi. Dall’inizio degli allenamenti, ci vorrà almeno un mese per recuperare la condizione fisica”.

Che stagione è stata fino allo stop? Una stagione in cui la Juventus ha confermato la propria supremazia a livello nazionale, la Lazio è cresciuta tanto, disputando un campionato fantastico, grazie al lavoro fatto sul mercato dal ds Tare e sul campo da mister Inzaghi che ha dimostrato di essere un top manager. All’Inter non si può lamentare niente, in quanto è in corso un nuovo ciclo. Con l’arrivo di Antonio Conte, la squadra ha acquisito finalmente una mentalità vincente. Ma bisogna dargli tempo. Personalmente reputo Conte tra i migliori tre allenatori al mondo e penso che l’Inter dovrebbe blindarlo per il futuro. E’ lui l’uomo in più di questa squadra”.

A margine di diversi contratti in scadenza a giugno, secondo te come gestiranno il mercato i club? “Ogni situazione è diversa da un’altra. Bisognerà vedere come cambierà il mercato dopo questa crisi economica che ha colpito il globo. Sarà un mercato caratterizzato prevalentemente da scambi e occasioni. E i giocatori in scadenza sono sempre delle occasioni a basso costo”.

All’Inter si parla di un possibile addio di Lautaro. Tu cosa faresti al posto di Marotta e Ausilio? In caso di cessione al Barça, inseriresti qualche contropartita?

“Parto dal presupposto che secondo la mia filosofia, quando un giocatore non è motivato o ha la testa da un’altra parte, non farei nulla per trattenerlo. Anche se si tratta un grande campione come in questo caso l’argentino. Dalla Spagna dicono che il Barça, a causa della crisi che ha colpito anche il loro Paese, difficilmente potrà permettersi di pagare una clausola da 111 milioni di euro. Sarebbe per lo più disposta a inserire contropartite per abbassare il conguaglio cash da dare all’Inter.  Io al posto di Marotta e Ausilio chiederei come contropartita Arturo Vidal. So bene che è un giocatore avanti con l’età, ma secondo me ha ancora 2/3 anni ad alti livelli. Poi con il restante gruzzoletto andrei su un grande attaccante per rimpiazzare “El Toro”. Cavani potrebbe essere un idea”.

Si parla anche di Pogba e Werner. Ideali secondo te per Conte? “Secondo me sono profili inarrivabili a causa degli elevati costi, ma soprattutto per la nutrita concorrenza. Anche se Werner tatticamente lo vedrei bene all’Inter. Il francese invece sembra promesso sposo della Juventus, anche se è un’ operazione complicatissima da realizzare in termini di cartellino e di ingaggio. Anche il Real Madrid è alla finestra. Per Werner sembra sia già in corso una trattativa con il Liverpool. Sono entrambi due top player”.

Secondo te con Icardi come finirà? Difficile da dire. Bisognerà capire se il Psg lo riscatterà o meno. Quello che escludo è un ritorno all’Inter. Sarebbe un paradosso. Fossi il suo agente farei di tutto per portarlo alla Juve, si sposerebbe alla perfezione negli schemi di Sarri”.

Qualche consiglio riguardante qualche giovane promettente? “Eduardo Camavinga, classe 2002, centrocampista centrale del Rennes. Per il calciatore è pronta una vera e propria asta tra i più importanti top club europei”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy