Capello: “Icardi? Conte ha fatto pulizia nello spogliatoio, togliendo chi faceva capricci”

Capello: “Icardi? Conte ha fatto pulizia nello spogliatoio, togliendo chi faceva capricci”

Le parole dell’ex allenatore di Roma e Juventus su Barcellona-Inter

di Marco Macca, @macca_marco

Intervenuto come ospite a Sky Sport 24, Fabio Capello ha parlato della grande sfida del Camp Nou questa sera tra Barcellona e Inter, soffermandosi sullo splendido lavoro fin qui svolto sulla panchina nerazzurra da Antonio Conte. Ecco le parole dell’ex allenatore di Milan, Roma e Juventus:

MESSI – “Se non ci sarà Messi cambierà non poco, perché quando c’è lui bisogna sempre raddoppiarlo e non lasciarlo libero di puntare la porta. Magari lui non si nota per 80, poi ti inventa due cose che valgono il prezzo che hai pagato. Una genialità che, nonostante l’attenzione, non può essere bloccata. Conte avrà preparato tutto per una partita importante. Prima di arrivare ai tre difensori, Conte dovrà creare una barriera a centrocampo. La verità è che, rispetto ai miei tempi, il libero è stato portato in linea. Il Barcellona entra molto centralmente, quindi potrebbe trovare difficoltà contro i tre difensori. Ma hanno tanta qualità. Messi il più grande di sempre? Non c’è un più grande di tutti i tempi, ma bisogna andare per epoche: dico Pelé, Maradona e Messi. Incontrai Leo per la prima volta al Trofeo Gamper, quando aveva 16 anni. Ero alla Juventus e lo chiesi a Rijkaard, mi disse di no”.

ROSA VALIDA – “Quella dell’Inter è una rosa valida, ha giocatori forti in tutte le posizioni. Sa già come giocare, con un gruppo già creato da Spalletti. Conte ha fatto pulizia nello spogliatoio, togliendo tutti coloro che potevano fare capricci. La squadra segue l’allenatore: pur non giocando bene, è una squadra solida. Ha un grande portiere e in campo c’è voglia di fare bene. Quando il tecnico trasmette questo è positivo. Icardi? Non mancherebbe tanto questa sera, perché questa sera non sarà semplice per l’Inter arrivare in area di rigore. Preferisco due attaccanti impuri come Lautaro e Sanchez”.

LUKAKU – “Lukaku? Conte pensa alla Juve, altrimenti lo avrebbe comunque portato con la squadra. Non credo nella maniera più assoluta al suo infortunio, sarebbe un autogol da parte di Conte. Nessun allenatore rinuncia ai migliori. So cosa ha fatto Conte per avere Lukaku, non poteva lasciarlo a casa“.

(Fonte: Sky Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy