Da Matthaus a Veron: i ritorni in Nazionale più sorprendenti dopo infortuni tremendi

Da Matthaus a Veron: i ritorni in Nazionale più sorprendenti dopo infortuni tremendi

Giocatori che si sono ripresi la Nazionale dopo un brutto infortunio

di Gianni Pampinella

MARIO GOMEZ

“Mi hanno detto: ‘Se riesci a camminare di nuovo con tuo figlio in giardino, sii soddisfatto'”. Diceva così Santi Cazorla nel novembre 2017, riflettendo sull’orribile infortunio che aveva rischiato di fargli perdere una gamba e quindi di costringerlo all’addio alla sua vita da calciatore. Ma dopo un lunghissimo calvario, Cazorla, che non si è arreso, ha lasciato l’Arsenal per tornare al Villarreal e, dopo 34 presenze, Cazorla è stato convocato da Luis Enrique quattro anni dopo l’ultima chiamata. Ma lo spagnolo non è l’unico giocatore ad essere tornato con successo a giocare nella sua nazionale dopo mesi di oblio. Four Four Two ha ricordato alcuni dei giocatori  ritornati nelle rispettive nazionali dopo una lunga assenza. 

MARIO GOMEZ (2015)

Mario Gomez

L’attaccante della Germania si è ritrovato fuori dai convocati per la Coppa del Mondo del 2014 dopo aver saltato gran parte della stagione precedente a causa di un grave infortunio al ginocchio. Gomez ha giocato solo quattro partite in oltre tre anni per la nazionale , prima di essere richiamato da Joachim Low nel novembre 2015.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy