Inter, Samaden: “Contro il Napoli prestazione positiva. Il futuro di Zaniolo e Odgaard…”

Le dichiarazioni del responsabile del settore giovanile dell’Inter al termine della partita contro il Napoli

di Daniele Vitiello, @DanViti

Anche Roberto Samaden, responsabile del settore giovanile dell’Inter, era a Napoli per assistere alla partita dell’Inter Primavera. Intercettato dall’inviato di FCInter1908, Samaden ha rilasciato queste dichiarazioni: “È mancato il gol anche se il Napoli ci ha creato parecchi grattacapi, è un’ottima squadra, soprattutto davanti ha valori importanti e quindi dovevamo stare molto attenti. Abbiamo concesso poco e abbiamo avuto 3-4 opportunità, abbiamo preso un palo nel finale però è stata una partita sempre in equilibrio. Questo è un campo difficile e sapevamo che non sarebbe stato facile portare a casa un risultato positivo, comunque anche la prestazione nel suo complesso è stata positiva. Merola? Si è dato da fare, chiaramente ci teneva parecchio visto che giocavamo vicino casa sua, comunque è un ragazzo che sta crescendo, che mette sempre il cuore. Oggi davanti non abbiamo trovato grandissimi spazi, non era facile ma Davide si è creato un paio di opportunità.

Zaniolo ed Emmers non convocati, come mai? Sono infortunati entrambi anche se infortuni di poco conto, problemi muscolari per entrambi. Odgaard sta recuperando e contiamo di averlo al più presto. Oggi abbiamo recuperato Lombardoni e Pompetti, cominciamo piano piano a tornare al completo anche se poi i ragazzi che scendono in campo si dimostrano sempre all’altezza. Di certo non sono le assenze che ci impediscono di fare risultato e prestazioni. Odgaard e Zaniolo sono due giocatori sui quali si punterà anche la prossima stagione? Questo non spetta a me deciderlo, abbiamo chi in prima squadra lavora per questo. Sicuramente Odgaard, Zaniolo, Emmers, sono ragazzi del ’99 che sicuramente non faranno parte dell’organico della Primavera. Per quanto riguarda il loro percorso di uscita, Ausilio, Baccin e Spalletti sono i più indicati per poter valutare che tipo di percorso debbano effettuare i ragazzi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy