Corsera – L’uscita di Lukaku ha irritato l’Inter che ha duramente ripreso il giocatore

Le dichiarazioni dell’attaccante hanno irritato il club nerazzurro

di Gianni Pampinella

Secondo il Corriere della Sera, l’uscita di Lukaku ha irritato l’Inter che ha duramente ripreso il calciatore per le sue dichiarazioni rilasciate in una diretta Instagram con la moglie di Mertens. “Il racconto di Lukaku, su un argomento delicato come il coronavirus, lascia però parecchi dubbi e trova pochissimi riscontri. Il belga è stato quanto meno improvvido”, sottolinea il quotidiano. “Dopo la pausa natalizia, i nerazzurri sono tornati al lavoro il 29 dicembre. La prima partita fu a Napoli il 6 gennaio. L’Inter ha invece affrontato il Cagliari in campionato domenica 26 gennaio“.

LE DATE NON TORNANO – “Il belga parla di dicembre ma si tratta di gennaio, e gli influenzati erano 3-4. L’Inter pareggiò 1-1 la partita. Tre giorni più tardi (29 gennaio), per la sfida di Coppa Italia contro la Fiorentina, all’influenzato Skriniar si aggiunsero effettivamente anche De Vrij e D’Ambrosio e, qualche settimana dopo, Bastoni. Pochi comunque rispetto ai numeri buttati lì da Lukaku. Infine il centravanti sottolinea che né lui né i compagni sono «mai stati sottoposti al test per il Covid-19». Impossibile oggi per l’Inter sottoporre a test giocatori senza sintomi, men che meno era ammesso farlo allora, quando il virus in Italia non c’era nemmeno“.

(Corriere della Sera)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy