primo piano

PAGELLE: Perisic, il peggiore in campo diventa salvatore. Brozovic in crescita, Icardi letale

Le pagelle del direttore di Fcinter1908 Daniele Mari su Inter-Crotone

Daniele Mari

HANDANOVIC SV: Non tocca palla, andandosi ad aggiungere agli oltre 40.000 spettatori presenti a San Siro

D'AMBROSIO 5,5: Il Crotone non si fa praticamente mai vedere in attacco, lui incide poco in fase offensiva

RANOCCHIA SV: Vecchi lo preferisce a Murillo, un risentimento muscolare lo toglie dal match al 18'

MIRANDA 6,5: Il Crotone non è certamente un test particolarmente impegnativo per lui, che non disdegna qualche sortita offensiva di buona pericolosità

SANTON 6: Rispetto a D'Ambrosio si mostra molto più intraprendente. L'efficacia è quella che è ma la spinta è più costante

CANDREVA 5,5: Una quantità industriale di cross. Tutti finiti, inesorabilmente, addosso a Mesbah. Tutti

JOAO MARIO 6: Lascia che sia Brozovic a prendersi l'onere di impostare. Lui si mette a fare diga, poi capisce che il Crotone è poca cosa e decide di partecipare all'azione offensiva. Non sempre in maniera convincente

BROZOVIC 6,5: Il migliore dei centrocampisti. Prova il tiro, prova la giocata (a volte troppo). Ogni tanto si spegne ma quando è acceso è decisamente il più pericoloso

PERISIC 6: Lo salva il gol. E' praticamente inesistente per tutta la partita, con errori di valutazione al limite dell'irritante. Ma i grandi campioni sono così: dai fischi agli applausi in pochi secondi, dal 5 in pagella al ruolo di salvatore della patria

BANEGA 5,5: Non riesce ad essere trascinatore. Sembra più l'Inter a portarlo dentro il periodo buio che lui a portare la luce nella squadra

ICARDI 7: Non tocca palla nel primo tempo. Ma letteralmente. Poi inventa l'assist per Perisic e segna due gol in 5 minuti, con uno annullato. Questo è Icardi, prendere o lasciare

MURILLO 6: Va vicino al gol in due occasioni. Il Crotone non crea pericoli

EDER 6: Regala l'assist a Icardi per il 3-0. Per il resto partecipa all'assalto senza incidere più di tanto

JOVETIC SV

VECCHI 6,5: Sposta Perisic di fascia e l'intuizione si rivela vincente. La squadra è messa in campo con una certa logica, non ha paura di lasciare fuori Murillo regalando un'altra chance a Ranocchia. Ha fatto il suo

tutte le notizie di

Potresti esserti perso