Repubblica – Il tackle di Conte: ennesimo scarico di responsabilità sulla società. L’Inter ha…

Il quotidiano analizza le parole del tecnico sul mercato rilasciate al termine di Roma-Inter

di Gianni Pampinella
Nel post partita di Roma-Inter, davanti ai microfoni Antonio Conte ha risposto così a chi gli chiedeva di possibili colpi sul mercato di gennaio: Dopo Hakimi, non abbiamo comprato nessun altro. La linea è chiara. Leggo che voglio questo o quest’altro giocatore, ma è un messaggio sbagliato. Da agosto non esiste il verbo volere”. “L’ennesimo scarico di responsabilità sulla società. L’Inter ha un monte ingaggi di 149 milioni, 10 in più della scorsa stagione“, sottolinea la Repubblica.
Getty Images
“In pratica, nonostante il Covid, ha aggiunto il cachet di Arturo Vidal, pupillo dell’allenatore. Il Milan capolista con 3 punti di vantaggio di milioni in stipendi ne spende 90, con un risparmio di 25 rispetto al 2019/2020. La Roma, che insegue i nerazzurri, ai calciatori paga 112 milioni, 13 in meno dell’annata precedente. Se è vero che l’Inter sta attraversando una crisi di liquidità (entro febbraio dovrà pagare gli stipendi non versati a novembre e dicembre) è anche vero che Suning ha messo in mano a Conte «una rosa importante », per usare le sue stesse parole. Magari imperfetta, come lo sono tutte, ma senz’altro ricca. Se per giustificare il rallentamento in campionato l’allenatore si aggrappa al mancato arrivo di nuovi giocatori, i tifosi interisti gli imputano di usare male quelli che ha a disposizione. Al centro della polemica, che ha proiettato l’hashtag #ConteOut fra i più usati sui social, ci sono i cambi ieri all’Olimpico”.
(Repubblica)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy