Abete apre alla riforma sulla giustizia sportiva: “E’ evidente che…”

Abete apre alla riforma sulla giustizia sportiva: “E’ evidente che…”

di Riccardo Fusato, @FusatoRiccardo

“Ritengo evidente che gli eventi collegati alle scommesse sportive e agli effetti che queste hanno determinato e stanno determinando per società e tesserati richiedano una riflessione a bocce ferme e una rivisitazione di alcune norme e di alcune prassi che nel tempo si sono consolidate”.

Sono le dichiarazioni rilasciate mercoledì dal presidente della FIGC Giancarlo Abete al quotidiano Tuttosport. “Certamente occorre attendere la fine dei processi per una riforma più organica, anche perché soltanto a conclusione dei processi sportivi si potrà fare una valutazione complessiva sui punti di forza e sulle criticità che si sono manifestate – ha aggiunto Abete -. Mi pare che l’attuale meccanismo di selezione dei giudici risulti di estrema garanzia. Gli statuti del Coni e delle Federazioni, infatti, da un lato garantiscono la qualità professionale e comportamentale dei prescelti, dall’altro richiedono il requisito dell’esperienza e della conoscenza in materia sportiva per poter essere nominati negli organi di giustizia sportiva”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy