Ariatti: “Eriksen-Conte? Non voglio pensare che sia una cosa mirata. Mercato? Va trovato chi…”

Le dichiarazioni dell’ex centrocampista

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Luca Ariatti, ex centrocampista e ora procuratore, ha parlato ai microfoni di TMW Radio del caso Eriksen e il probabile addio all’Inter a gennaio: “Sicuramente è stato fortemente voluto, si erano scelti in maniera molto convinta e al momento del suo arrivo gli è stato dato ampio risalto. Poi il calcio a volte prende direzioni imprevedibili, la Serie A storicamente è stata crudele con giocatori che andati via sono tornati a brillare, e non mi sorprenderei di vedere Eriksen di nuovo su grandi livelli qualora andasse via. Sicuramente non è andata come ci aspettavamo, quanto fatto col Tottenham era evidente e non saprei il perché: le sue chance le ha avute, forse lui non si è adattato al calcio italiano. Sono sicuro che avrà ancora estimatori pronti a far rivedere quel giocatore che aveva convinto tutti“.

Getty Images

Merita il Pallone d’Oro per la pazienza?
“Forse è anche una differenza culturale, certe nazioni si approcciano in maniera meno polemica a differenza nostra che siamo più istintivi e veri nei gesti. Questo non significa che nella dimensione loro le cose non vengano dette, ma penso che ne vada della reputazione una situazione del genere: neanche per il popolo interista è stato piacevole vedere questo impiego, e in parte si sono schierati con lui. Però con un grande allenatore come Conte non voglio pensare sia una cosa mirata”.

Dura da accettare, però…
“Un pizzico di rassegnazione, quando lo inquadravano a bordo campo non sembrava il più felice del mondo, ma da professionista ha sempre fatto cosa doveva. Sarebbe piaciuto a tutti vedere un suo colpo nella notte di Champions, sarebbe stata una situazione da gustare per il futuro ma il portiere gli ha tolto tutto con una bella parata”.

Getty Images

Chi si muoverà tra le big?
“Intanto parto col dire che in questo campionato così avvincente ti puoi trovare dalla lotta Scudetto a fuori dalla zona Champions. Una classifica così corta porterà tutte a fare qualcosa, forse sarà la Juve a muoversi meno. Il Milan sembra evidente che andrà su un difensore centrale giovane, l’Inter magari qualche scambio per arrivare a un vice-Lukaku. Certo, dietro di lui senza coppe rimangono le briciole perché Lukaku rischia di farle davvero tutte, e va trovato chi si accontenta. Il Napoli penso farà qualcosa in uscita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy