CdS – Il calcio italiano rischia di fallire? Ecco perché Marotta si è fatto sentire

L’appello dell’amministratore delegato nerazzurro e consigliere di Lega per aiutare il sistema in grande difficoltà

di Daniele Vitiello, @DanViti
Beppe Marotta ha lanciato un allarme che deve essere ascoltato. Il calcio italiano è in affanno dopo mesi di restrizioni a causa del Covid e la situazione va affrontata con urgenza. Il Corriere dello Sport sottolinea:
“Adesso la pandemia ha messo a nudo tutte le criticità di sistema e le dichiarazioni di Paolo Dal Pino (presidente della Lega) a favore del betting (ovvero riapertura del mercato per almeno 24 mesi), bloccato dal Decreto Dignità, confermano la necessità inderogabile di fare a cassa in tempi brevi.
Le società attualmente sono costrette a giocare a porte chiuse. Fino al termine della stagione, si rischia di perdere l’11% della voce “biglietteria”.
Dato che pesa il doppio, perché assicura la liquidità del sistema. Diritti tv e sponsorizzazioni rischiano di essere rivisti al ribasso. In molti casi, ci si troverà di fronte alla richiesta di compensazioni economiche, per non aver sfruttato al massimo le attività di fan engagement e di ospitalità all’interno dello stadi. Ecco perché Marotta (Inter) e Dal Pino (Lega Serie A) stanno ammonendo sui rischi di fallimento dell’industria calcio. Soprattutto se non si arriverà al ridimensionamento del costo del lavoro”.  
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy