CdS – Mercato, il Milan ci prova per Barella. Inter avanti: il giocatore ha detto ad alcuni compagni…

CdS – Mercato, il Milan ci prova per Barella. Inter avanti: il giocatore ha detto ad alcuni compagni…

I rossoneri provano l’inserimento per Barella, ma lui vuole l’Inter

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Nonostante l’Inter sia ormai in fase molto avanzata per Nicolò Barella, il Milan starebbe tentando un clamoroso inserimento nell’affare. Lo si legge sul Corriere dello Sport, che spiega: “Il Diavolo tenta l’inserimento per Barella. Sì, proprio un affare che sembrava ormai in dirittura d’arrivo, in direzione Inter, subisce un improvviso scossone. Nelle ultime ore, infatti, il club rossonero ha contattato il Cagliari, preannunciando una ricca proposta per il centrocampista. A stretto giro di posta si capirà se la mossa è arrivata fuori tempo massimo e se, soprattutto, si tratti più che altro di una manovra di disturbo per mettere i bastoni tra le ruote all’Inter. Il Milan, infatti, parte inevitabilmente indietro, se non altro perché in corso Vittorio Emanuele hanno già raggiunto un’intesa con Barella, che anche ai compagni di Nazionale ha confessato di non vedere l’ora di cominciare la nuova avventura in nerazzurro.

E allora significa che il Milan dovrà “lavorare” sul Cagliari, mettendo sul tavolo un’offerta migliore rispetto a ciò che l’Inter può garantire. Peraltro, i discorsi avviati da tempo tra i dirigenti nerazzurri e rossoblù hanno soltanto definito i contorni dell’operazione, ma non la sostanza. Non a caso, la società isolana pretende che, tra quota cash e contropartite tecniche, si arrivi a quota 50 milioni di euro, mentre in corso Vittorio Emanuele valutano il cartellino di Barella non più di 35 milioni. Insomma, la distanza non è trascurabile. E anche sulle altre pedine da inserire non c’è condivisione. Il Cagliari, infatti, si è impuntato sui nomi di Bastoni e del baby Esposito, che vuole a titolo definitivo. Ma l’Inter non vuole perdere il controllo dei due e, in più, il primo è a bilancio per 25 milioni di euro. Insomma, manca l’incastro giusto per individuare una formula che accontenti tutti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy