Cerruti: “Bisogna capire che Inter ci sarà contro l’Empoli. Quest’anno in casa…”

Cerruti: “Bisogna capire che Inter ci sarà contro l’Empoli. Quest’anno in casa…”

Le parole del collega sui nerazzurri

di Daniele Vitiello, @DanViti

L’opinionista Alberto Cerruti in diretta su MC Sport ‘Live Show’:

Su Inter-Empoli:
“L’Inter quest’anno ha perso tutti i suoi obiettivi in casa, cominciando dalla Champions League con il PSV. Fuori in Coppa Italia contro la Lazio, dall’Europa League con l’Eintracht e adesso arriva l’Empoli. Dobbiamo vedere quale Inter sarà: se quella che ha fallito in casa più volte o no. Credo che comunque sia la favorita assoluta, anche se la squadra di Andreazzoli sta meritando di rimanere in Serie A”.

Fiorentina o Genoa: caso di retrocessione, di chi sarebbe il fallimento più grande?
“Sicuramente della Fiorentina, aveva un potenziale nettamente superiore al Genoa: aveva ambizioni europee a inizio campionato. L’addio di Pioli era un pessimo segnale, sarebbe clamoroso per tutto il campionato se dovesse scendere in B”.

Il Milan quest’anno ha pagato anche gli errori commessi l’anno scorso…
“Sconta la disastrosa gestione Fassone-Mirabelli, che a loro volta hanno scontato gli ultimi anni disastrosi di Berlusconi. Ma chi arriva deve saper ricostruire, Berlusconi lo fece. Il fondo Elliot ha salvato il Milan, sì, ma non lo ha rilanciato a livello sportivo. Ci vuole passione e impegno. L’attuale proprietà rossonera non ha ambizioni sportivi, ma solo economici; non sa nulla di calcio. Ecco perché sono pessimista sul futuro, in ogni caso si dovrà ricominciare da capo. Il Milan è un grosso punto interrogativo, questo è molto preoccupante”.

Sul futuro allenatore del Milan:
“Questo è l’ultimo dei problemi. Ci vogliono prima dei giocatori, dei campioni. E prima ancora dirigenti in grado di prenderli. Gullit e Van Basten li scelsero Berlusconi, Galliani e Braida, non Sacchi. L’allenatore non può decidere di comprare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy