Corsera – Inter-Sassuolo, nerazzurri lenti e poco incisivi. Per superare il Napoli…

L’analisi di Inter-Sassuolo del quotidiano

di Gianni Pampinella

Una prova opaca quella dell’Inter contro il Sassuolo. I nerazzurri faticano contro la squadra di De Zerbi e alla fine da San Siro esce fuori un brutto 0-0. Il giorno dopo il match, il Corriere della Sera analizza così la prova della squadra di Spalletti: “Così non va. L’Inter ricomincia piano, un pareggino modesto che serve solo a interrompere l’emorragia di sconfitte, quattro consecutive, contro il Sassuolo. Il senso della umida e fredda serata di San Siro è l’incapacità degli spallettiani di fare il salto di qualità. Un girone fa in Emilia i nerazzurri avevano perso, stavolta falliscono l’occasione di avvicinarsi al Napoli in una partita in cui le recriminazioni sono tutte dei rivali. L’Inter ha l’encefalogramma piatto e si accende rabbiosa a sprazzi. Il Sassuolo porta in giro un’idea di calcio a cui manca solo un briciolo di convinzione negli ultimi venti metri e magari un centravanti vero. Per i nerazzurri una ripartenza triste. Niente gira come dovrebbe: la difesa è distratta, il centrocampo piatto, l’attacco non punge. Brozovic è un regista involuto, Perisic è inguardabile come al solito e Icardi, forse distratto dal rinnovo del contratto, gioca una delle peggiori partite della stagione anche se, per onestà, va detto che riceve pochi palloni giocabili. Per superare il Napoli e mettere in bacheca una Coppa, come vorrebbe Spalletti, serve molto di più“.

(Corriere della Sera)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy