Crespo: “San Siro non si batte, è casa. Allenare l’Inter? E’ il mio obiettivo, prima o poi…”

Crespo: “San Siro non si batte, è casa. Allenare l’Inter? E’ il mio obiettivo, prima o poi…”

di Simona Castellano, @Simo_Castellano

Poco prima del derby, Hernan Crespo ha parlato ai microfoni di Inter Channel. 

Queste le sue parole: “San Siro è come casa, è il teatro dei sogni per me, San Siro è San Siro, non si batte, avere l’opportunità di tornare fa piacere. Non mi sono mai dimenticato del bambino che ho dentro, scendere in campo al Meazza era motivo di orgoglio, senti il piacere di giocare ed è una soddisfazione vedere dove sei arrivato. Ho avuto la possibilità di giocare con Rodrigo, si adattava alle mie caratteristiche come anche a quelle di Icardi, non è una cosa strana che si trovino bene. Gnoukouri? E’ una strada da percorrere, fa piacere il fatto che Mancini dia spazio ai giovani, speriamo siano all’altezza, questo è fondamentale. Mai visto come traditore? Ho tanto amore e rispetto per questo sport, ho sempre giocato al massimo, rispettando le regole, probabilmente questo è stato ben visto. Ho sempre rispettato i colori che indossavo, perché rispettavo la storia dei club, questo è il messaggio che passava probabilmente. Inter? Ma magari… E’ un obiettivo, ora c’è il Mancio, ha i suoi meriti, credo che vada alla grande. Io sto facendo la mia strada, non so quanto tempo ci vorrà, ma so che prima o poi sarò l’allenatore dell’Inter, è il mio obiettivo”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy