Eto’o: “Sarri è diverso rispetto a quando allenava ad Empoli. Alla Juve manca qualcosa”

L’ex attaccante nerazzurro ha detto la sua sull’allenatore dei bianconeri: lo aveva ammirato quando allenava Le Rondinelle

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

«Conte non è cambiato, è rimasto lo stesso che abbiamo visto al Chelsea o alla Juventus». Samuel Eto’o è stato ospite di Skysport e ha parlato dell’allenatore dell’Inter, del momento dei nerazzurri, ma ha parlato anche della Juventus e in particolare di Maurizio Sarri.

Queste le parole dell’ex attaccante interista sul tecnico bianconero: «In realtà l’allenatore che ho visto all’Empoli, poi al Chelsea e ora alla Juventus è onestamente diverso. Quando vedevo l’Empoli giocare era una squadra che giocava con personalità, partiva con palla da dietro, il portiere era un giocatore che faceva parte della squadra, giocava bene coi piedi. Per questo gli dissi che era incredibile. Forse pensavo mi stessi prendendo gioco di lui ma ero serio. Oggi nel calcio non vediamo tecnici come Guardiola che fanno giocare le squadre. Magari puoi perdere una partita ma la squadra gioca a calcio e dà spettacolo, si divertono tifosi e giocatori. Oggi guardo la Juve, vincono tanto, hanno Cristiano Ronaldo che è uno dei migliori dei suoi tempi. Hanno Dybala, un altro fenomeno e tantissimi altri giocatori. Ma l’allenatore che ho visto all’Empoli mi piacerebbe vederlo ancora, perché questo allenatore ha molto da dare al calcio e lo penso sempre. Ieri guardavo la partita della Juve e dicevo, c’è qualcosa che manca. Tutto qua. C’è qualcosa che manca».

(Fonte: Skysport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy