Icardi: “Sono un attaccante e il mio compito è segnare. Terzo posto? A fine anno…”

Icardi: “Sono un attaccante e il mio compito è segnare. Terzo posto? A fine anno…”

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Alla fine della gara con il Frosinone, Mauro Icardi ha parlato ai microfoni di SkySport ed ecco cosa ha detto:

– Mauro, cinquanta gol in 100 partite. Tanti per un ragazzo come te…
Sì, io faccio l’attaccante e il mio compito è segnare. Se giochiamo bene come abbiamo fatto oggi, abbiamo creato tanto, ma non abbiamo finalizzato, se facciamo tante occasioni e arrivano tanti palloni, io sono lì e la metto dentro, sono un attaccante e devo fare così.
– Non vincerla sarebbe stata un’anomalia?
Anomalia? L’Inter deve vincere tutte le partite. Siamo una delle squadra tra le più importanti al mondo, poi ci sta che si perdano dei punti, non si può vincere sempre tutte le gare, ma la squadra che abbiamo possiamo fare grandi cose. 
– Mancanza di concentrazione soffrire sempre nel finale di gara?
Dobbiamo allenarci meglio su questo. All’inizio ci andava tutto bene e riuscivamo a vincere uno a zero. Nelle ultime gare gli ultimi minuti ci hanno penalizzato spesso. Non dobbiamo concedere tante occasioni agli avversari.  
– Puntate ancora al terzo posto?
Nel calcio non si sa mai cosa può succedere, dobbiamo vincere e fare bene. Poi vediamo a fine anno dove siamo arrivati. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy