Inter, che differenza tra terzo e quarto posto! Questo il guadagno piazzandosi sul podio

I nerazzurri, oltre che guadagnare la qualificazione in Champions League, devono blindare anche il terzo posto

di Marco Astori, @MarcoAstori_

E’ chiaro che l’obiettivo dell’Inter è la qualificazione alla prossima Champions League, terzo o quarto posto non fa differenza. Invece non è proprio così, a livello prettamente economico, come scrive La Gazzetta dello Sport: “E se portarsi avanti col lavoro ed evitare sorprese non dovessero sembrare motivi sufficienti, c’è anche uno stimolo supplementare a farne sei, di Steven Zhang, presidente dell'Interpunti. Solo così l’Inter sarà sicura del terzo posto: il bronzo sancirà un passo in avanti rispetto alla scorsa stagione, ma vale anche qualche milioncino. C’è una differenza economica sostanziale tra quella piazza e la quarta. Il terzo posto garantisce 800 mila euro in più da parte della Lega, a cui si aggiungono 2,5 milioni di diritti tv e altri 2,5 di market-pool dalla prossima Champions. Totale, poco meno di 6 milioni. Il presidente Zhang, ieri presente ad Appiano, e la dirigenza al completo, che ha viaggiato con la squadra, non avranno certo toccato la questione denaro con i giocatori. Però anche dopo l’uscita dal Settlement Agreement dell’Uefa bisogna continuare a fare i conti. E il «tesoretto» del terzo posto vale uno sforzo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy