Inter, Spalletti si è sentito tradito dalla società: le dichiarazioni degli ultimi mesi…

Inter, Spalletti si è sentito tradito dalla società: le dichiarazioni degli ultimi mesi…

Il tecnico avrebbe preferito un altro atteggiamento da parte del club

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Luciano Spalletti, 2019

Si avvicina il momento dell’addio tra l’Inter e Luciano Spalletti: il tecnico di Certaldo, dopo aver condotto la squadra alla seconda qualificazione consecutiva in Champions League, lascerà la panchina ad Antonio Conte. L’ormai ex allenatore nerazzurro avrebbe preferito una maggior protezione da parte della società, e al termine della gara con l’Empoli non l’ha nascosto. Così scrive il Corriere dello Sport: “Lucio si è sentito “tradito” dalla società alla quale non ha lesinato un’altra frecciata velenosa quando ha sottolineato il comportamento avuto da Agnelli con Allegri, diverso rispetto a quello tenuto dall’Inter con lui. Si aspettava che, anche in presenza di una separazione che era già stata decisa, la dirigenza lo difendesse e lo… confermasse pubblicamente come ha fatto il numero uno bianconero con Max. Almeno fino all’annuncio del divorzio. Marotta a dire la verità si è speso in quest’opera di fronte alle telecamere, ma secondo Spalletti non a sufficienza. E domenica notte lo ha ribadito di fronte ai giornalisti in un modo che, in corso Vittorio Emanuele, non è piaciuto. Sono state anche certe dichiarazioni, che si sono ripetute per mesi, a spingere la proprietà a virare verso l’interruzione del rapporto. Mentre il tecnico toscano, che ritiene di aver fatto per troppo tempo il parafulmine e di aver dovuto gestire in prima persona casi che non competevano a lui, avrebbe volentieri evitato di sobbarcarsi le eccessive responsabilità che ritiene gli siano state addossate“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy