La Nacion – Icardi in Nazionale, scelta autoritaria di Sampaoli. Gli altri allenatori…

La Nacion – Icardi in Nazionale, scelta autoritaria di Sampaoli. Gli altri allenatori…

Il noto giornale argentino parla della convocazione dell’attaccante nerazzurro e spiega che nessuno ha mai impedito la convocazione: ora ci sarà un faccia a faccia con lo spogliatoio

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Mauro Icardi è stato convocato dal nuovo ct Jorge Sampaoli che gli ha chiesto di mettersi a disposizione della Nazionale Argentina per le amichevoli del 9 e del 13 giugno contro Brasile e Singapore.

La Nacion, noto giornale argentino, ha parlato della convocazione e questo ha sottolineato: “Il nuovo commissario tecnico è stato chiaro che non ha amicizie o affinità con i calciatori della Seleccion. Costruire la fiducia, concetti chiave e fare gol saranno le priorità per lui allo stesso livello della priorità data ad Icardi. E con la convocazione dell’interista comincia a sgretolarsi il gruppo interno allo spogliatoio dell’Argentina con il passare del tempo e con le nuove convocazioni del mister. La convocazione di Mauro è una decisione autoritaria di Sampaoli, indubbiamente. “Comando io”, avverte. E l’unico indiscusso resta Messi. Fonti vicino alla Nazionale ci dicono che non c’è mai stato un ordine dalla federazione perché venisse escluso Icardi, sono stati gli allenatori a prendere quella posizione. Sabella lo aveva chiamato per rispondere ad un ordine di Julio Grondona, niente di più. Tata Martino aveva attaccanti come Higuain e Aguero e pensava al nove dell’Inter più come ad un ruolo di rifinitura, pure lui aveva alzato attorno a Icardi un ronzio però voleva che i suoi giocatori facessero notizia solo sul campo. E per Bauza il podio era Higuain, Pratto, Icardi con Aguero che stava cominciando ad uscire dai radar. Sampaoli ha deciso di aggiungere l’attaccante nerazzurro al gruppo e ora ci sarà senza dubbio un faccia a faccia”. 

(Fonte: La Nacion)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy