Lukaku, un 2020 da protagonista assoluto: gol a valanga, ora serve un titolo con l’Inter

L’attaccante belga vuole confermarsi ad alti livelli

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Romelu Lukaku, Inter-Bologna

Il 2020 è stato l’anno di Romelu Lukaku: l’attaccante belga si è reso protagonista assoluto a suon di gol (ben 35 nell’anno solare) e prestazioni da leader. Il prossimo passo, come scrive Tuttosport, dovrà essere quello di conquistare un titolo con l’Inter:

Per convincere i tifosi nerazzurri a innalzarlo a idolo assoluto gli è bastato davvero poco, giusto qualche partita e la specialità della casa: il gol. Tanti gol, 35 nel 2020: 22 nei match di Serie A, 4 in Champions League, 7 in Europa League fino alla finale di agosto, 2 in Coppa Italia. Per Romelu Lukaku segnare è naturale come respirare ed è anche per questo che Antonio Conte l’ha voluto fortemente e se lo tiene stretto: uno dei pochi davvero indispensabili nella rosa nerazzurra. […]

Lukaku ha lasciato un impatto devastante sull’Inter, non solo per i numeri da record, che lo hanno incoronato quale miglior marcatore nelle competizioni Uefa nell’anno solare: si è caricato l’Inter sulle spalle letteralmente, in più di un’occasione, prendendo per mano la squadra di Conte fino al secondo posto in campionato nella scorsa stagione (a un punto dalla Juventus campione) e nella finale di Europa League persa con il Siviglia. […]

Il 2021 è alle porte e Lukaku sta lavorando per un’altra annata da assoluto protagonista, ma con una differenza sostanziale: Romelu stavolta non vuole soltanto collezionare numeri da record e gol a raffica, ma anche togliersi finalmente la soddisfazione di conquistare finalmente trofei anche con la maglia nerazzurra dopo averli soltanto sfiorati nel 2020“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy