Manicone: “Sabato serve solo una vittoria, è come una finale. Su Karamoh…”

L’ex centrocampista ha parlato della sfida di sabato tra Inter e Juventus

di Francesco Parrone, @FrankParr

L’ex giocatore dell’Inter – attualmente tecnico in seconda della Svizzera – Antonio Manicone, si è espresso sul big match di sabato tra i nerazzurri e la Juventus ai microfoni di RMC Sport:

Che partita sarà a San Siro?
“Mai dare per vinta la Juventus, lo abbiamo visto anche in Champions in casa del Real Madrid. L’Inter però deve fare risultato, deve vincere: sarà una bella partita, il pareggio può non bastare a nessuno. Sarà una finale”.

Un giudizio su Karamoh?
“Adesso sta meglio di Candreva, quindi credo potrebbe partire titolare. Ha talento e un’ottima tecnica, oltre a grandi doti fisiche: ma se Candreva sta bene, anche lui sposta gli equilibri. L’importante è avere un giocatore come Icardi, che può fare gol in qualsiasi occasione”.

Sul gioco della Juventus e Allegri:
“L’ottimale sarebbe attaccare, giocare bene e vincere. A me Allegri piace molto. Ci ho giocato insieme, lo conosco bene e lo apprezzo per la sua concretezza e il suo pragmatismo. Non può essere come Sarri, hanno profili diversi. Rimane uno dei più bravi in Italia, ha sempre vinto”.

Un pronostico?
“Ho fatto 15 anni di Inter, il cuore va da una parte. Ma nella Juventus c’è un giocatore che fa parte della nostra nazionale svizzera. Metto una tripla (ride, ndr)”.

-Ag Asamoah: “Non c’è solo l’Inter, non è detto che vada a Milano. A breve deciderà…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy