Muraro: “L’Inter è una squadra che si accontenta. Spalletti? Pensavo potesse…”

L’analisi dell’ex giocatore sul momento negativo dei nerazzurri

di Gianni Pampinella

Il giorno dopo la deludente prestazione dell’Inter contro il Torino, ai microfoni di Tuttomercatoweb Carlo Muraro analizza così il momento negativo dei nerazzurri: “Ciò che sta accadendo mi sembra il copia e incolla delle stagioni scorse, cambiano gli allenatori ma restano gli stessi problemi. Mi sembra che i giocatori si accontentino, basta arrivare al quarto posto e va bene così“.

Perché Spalletti non è riuscito a dare la scossa giusta alla squadra?
In effetti ha fatto poco. Sotto l’aspetto del gioco c’era da aspettarsi di più ricordando anche come giocavano la Roma e l’Udinese. Erano squadre che avevano una loro fisionomia. Ma forse le caratteristiche dei giocatori dell’Inter non gli consentono di fare di più. Pensavo potesse dare di più sul profilo della cattiveria ma forse, ripeto, sono i giocatori che si accontentano“.

Il mercato ha influito negativamente?
Sì, può condizionare in negativo. Per quanto riguarda Perisic non so che promesse gli siano state fatte. Forse avrà prospettive migliori come società e a livello di guadagni. In ogni caso sono contro i contratti pluriennali: la permanenza in una squadra andrebbe conquistata di anno in anno“.

Perisic una grande delusione?
Arrivava da una grande stagione avendo conquistato anche il secondo posto la mondiale. In un certo senso annate così le puoi pagare, ma forse aveva già da tempo questa intenzione di andarsene e l’Inter non è stata d’aiuto nel senso che non gli ha dato una mano nelle partite dal punto di vista dell’intensità“.

(Tuttomercatoweb.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy