Orrico: “Calcio italiano in crisi, prendiamo gli scarti d’Europa. Senza…”

Orrico: “Calcio italiano in crisi, prendiamo gli scarti d’Europa. Senza…”

di Sabine Bertagna, @SBertagna

Corrado Orrico ha provato a spiegare il momento negativo del calcio italiano, con tutte le squadre fuori dalle competizioni europee: “Il momento negativo dipende prima di tutto dall’assenza di investimenti. Sono i giocatori che fanno la differenza e non voglio sentir parlare di problemi di organizzazione tattica nel nostro Paese. Il gioco delle squadre italiane è sempre stato tattico, si dà molta importanza agli aspetti difensivi e questa è la nostra forza. Senza i campioni però è impossibile alzare le coppe”.

La soluzione è un calcio sempre più verso il tiqui-taca? “Assolutamente no. Il calcio non l’hanno inventato gli spagnoli. L’evoluzione di questo sport è passata dall’Italia e l’unica medicina sarebbero gli investimenti, ma il nostro Paese vive un momento di crisi e le cifre attuali del mercato sono fuori portata. Non è un caso che la Roma prenda Dzeko dal City e non Aguero o che la Juve prenda Mandzukic. Parliamo di scarti delle big europee che non servono a fare il salto di qualità. Fin quando in Serie A non si rivedranno le stelle sarà difficile vincere le partite che contano”.

(Tuttomercatoweb)

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy