Perisic, ecco le condizioni dettate dall’Inter. TS: “Ma il croato avrebbe detto al club…”

Il croato potrebbe lasciare l’Inter già a gennaio

di Matteo Pifferi, @Pifferii

“Perisic non è contento, in quest’annata non sta rendendo e in cuor suo, probabilmente, avrebbe sognato di essere già in Premier dopo il Mondiale”. Apre così l’articolo di Tuttosport in merito al futuro prossimo di Ivan Perisic che, “a inizio gennaio Perisic ha fatto presente al club che non avrebbe disdegnato di partire subito. L’Inter, dal canto suo, ha tenuto sempre la stessa posizione: portaci un’offerta vera e congrua – ovvero 35-40 milioni – e ne possiamo parlare. Questo, finora, non è accaduto, ma gli ultimi giorni si sono surriscaldati e si annuncia un’incandescente rush finale di gennaio, tant’è che l’Inter si sta guardando attorno e fra i nomi valutati c’è quello del belga Carrasco: gioca in Cina, guadagna molto (11 milioni), è stato offerto anche al Milan che ci lavora da settimane”.

PERISIC-ARSENAL – Nelle ultime ore è trapelata dall’Inghilterra l’indiscrezione circa l’interesse dell’Arsenal per Perisic: i Gunners, tuttavia, sarebbero disposti ad offrire uno scambio di prestiti con Ozil, idea che non trova il gradimento dell’Inter che, per privarsi del croato, richiede un’offerta congrua. “L’Inter, non può permettersi il 27 gennaio di mollare senza certezze uno dei suoi giocatori migliori, anche perché per poterlo sostituire adeguatamente, il club di Suning ha bisogno di avere garanzie economiche, anche per i soliti paletti del Fair Play Finanziario. Proprio per questo motivo Spalletti ha deciso di convocare Perisic, seppur reduce da una settimana non bella di lavoro ad Appiano e una botta che l’ha costretto ieri ad allenarsi a parte (infortunio strategico? Lo dirà solo il tempo, vedi la febbre di Higuain a Gedda o la mancata convocazione di Allan per Milan-Napoli di ieri). Oggi è probabile che Perisic non parta titolare, ma il segnale inviato dall’Inter è abbastanza chiaro: ci vuole una proposta concreta per farci ragionare e non utilizzare il giocatore”, chiosa Tuttosport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy