FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Sacchi: Derby bella partita, ma l’Inter gioca un calcio più prudente del Milan”

Sacchi: Derby bella partita, ma l’Inter gioca un calcio più prudente del Milan”

Lunedì 8 novembre 2021, all’interno del programma “Tiki Taka è intervenuto l’ex allenatore del Milan e della Nazionale Arrigo Sacchi

Andrea Della Sala

Lunedì 8 novembre 2021, all’interno del programma “Tiki Taka – La Repubblica del pallone”, il talk show sportivo condotto da Piero Chiambretti in onda in seconda serata su Italia 1, è intervenuto l’ex allenatore del Milan e della Nazionale Arrigo Sacchi

Sulla sua fede interista quando era bambino: “È vero ma non mi piaceva come giocava”.

Sul derby di Milano: “È stata una bella partita, ha iniziato meglio il Milan che nel primo tempo ha condotto la gara. La qualità individuale dell’Inter è superiore e nella ripresa poteva tornare in vantaggio. Poi, con i cambi nel finale il Milan si è ripreso. È stato un match aperto, l’Inter però gioca un calcio più prudente, meno coraggioso e più italiano rispetto al Milan”.

Su Ibrahimovic che tempo fa aveva definito troppo solista: “No, lui adesso gioca con la squadra e per la squadra. Ha grande personalità, è un giocatore straordinario.”.

Sul ritorno di Allegri alla Juventus dopo due anni di stop: “Il calcio non è cambiato qui, in Italia non cambia mai nulla, figuriamoci se è cambiato in due anni. In questa Juve ci sono dei giocatori non funzionali per lui e così si fatica. È come dare a un regista un attore comico per fare un film drammatico. Poi anche le vittorie stancano. Io ho sbagliato quando sono tornato al Milan”.

Sull’esperienza di Pirlo alla Juve che potrebbe averlo bruciato: “Credo che possa rientrare nel mondo del calcio. Bisogna avere anche un po’ di fortuna, lui è andato alla Juve dove era quasi impossibile potesse andare bene. Pirlo ha accettato per ambizione e ha commesso un errore che potrebbe costargli caro”.

Su Mourinho che sta faticando a Roma: “Mourinho è un grande ma non sempre le cose vanno bene. Roma poi è una piazza particolare ma bisogna dargli tempo. In Italia abbiamo sempre troppa fretta”.

Sulle possibilità del Milan di vincere lo Scudetto: “Non so predire il futuro. Me lo auguro perché sta giocando bene, la squadra ha entusiasmo, gli manca un po’ di esperienza e hanno avuto molti infortuni ma Pioli sta facendo uno splendido lavoro. Forse non è la più forte ma è quella che probabilmente gioca meglio”.

tutte le notizie di