Sport, abusi e minori: l’Inter lancia un progetto per formare le “sentinelle della fiducia”

Sport, abusi e minori: l’Inter lancia un progetto per formare le “sentinelle della fiducia”

Il club nerazzurro lavora su un progetto pilota con il CIPM: 230 gli operatori sportivi coinvolti e 18 squadre di calcio

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Calcio, pedofilia e prevenzione. L’Inter si prepara a lanciare, in collaborazione con il centro italiano per la promozione della mediazione, CIPM, un progetto pilota per combattere il fenomeno degli abusi sessuali sui minorenni nello sport. Allenatori e operatori sportivi verranno formati e diventeranno ‘sentinelle della fiducia’ per cercare di capire prima i segnali di disagio che possono esserci tra gli adolescenti all’interno di uno spogliatoio. «È la prima volta in Italia che vengono promossi progetti di questo tipo, che in Paesi come il Regno Unito sono obbligatori», spiega il criminologo clinico Paolo Giulini, presidente del Cipm cheieri sera ha parlato del progetto nerazzurro in un incontro che si è tenuto al Pirellone, un convegno sulla violenza sessuale sui minori. 230 sono gli operatori coinvolti in questo di formazione, 18 le squadre che saranno interessate al progetto. “Speriamo che altre società seguano l’esempio dell’Inter, sono attività obbligatorie in altri Paesi come il Regno Unito”, ha sottolineato Giulini.

(Fonte: Il Giorno, 04-05-2018)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy