FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Giornale – Inter e Milan, che errori con Zaniolo e Pessina. “Per i nerazzurri la frittata è completa”

Il giornalista Riccardo Signori ha riflettuto sulle errate valutazioni fatte in passato da Inter e Milan per i due giovani talenti

Andrea Della Sala

Nell'Atalanta di Gasperini, dopo la partenza di Gomez, si sta affermando un nuovo talento: Matteo Pessina, ex Milan. Sulle pagine de il Giornale, Riccardo Signori parla di due valutazioni errate da parte dei rossoneri e dell'Inter con Zaniolo.

BERGAMO, ITALY - FEBRUARY 10: Matteo Pessina of Atalanta celebrates after scoring their side's third goal during the Coppa Italia match between Atalanta BC and SSC Napoli at Gewiss Stadium on February 10, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

"Nel giro di un paio di anni Milan e Inter fecero due affaroni: nell’estate 2017 il club rossonero guidato dalla genialità di mercato della coppia Fassone-Mirabelli lasciò partire Matteo Pessina, oggi affermatosi nell’Atalanta, valutandolo 3 milioni in cambio di Conti pagato 24 milioni. L’estate successiva, l’Inter presa alla gola dalla Roma (o Zaniolo o niente Nainggolan) lasciò andare il gioiellino valutandolo 4,5 milioni a cui aggiunse Santon (9,5) per avere Nainggolan valutato 24 milioni. Sappiamo com’è andata: Zaniolo, infortuni e divagazioni di vita a parte, ha mostrato le qualità".

"Per l’Inter la frittata è completa perché la Roma non ha concesso la possibilità di “recompra”, solo un 15% in caso di vendita. Il Milan si è meglio garantito, avendo possibilità di riacquistarlo alla metà del prezzo stabilito in 20 milioni. Ma sarebbe comunque una pezza dopo aver investito danari per centrocampisti che non lo valgono. Dov’è l’errore? Certamente in chi valuta, allenatori compresi (Spalletti all’Inter). Molto più concretamente nel modo di veder calcio dove conta più la plusvalenza che la valenza del giocatore. Con certi giovani la plusvalenza è garantita, il pallone degli inghippi e dei bilanci ad arte chiede questo ed altro. Non sempre è facile prenderci sui giovani: tanti hanno illuso e deluso. Però i talent scout esistono per questo. Ed anche gli allenatori", aggiunge il giornalista.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso