ultimora

Zenga: “A Crotone sono nel posto giusto. Ci alleneremo con scrupolo. Nicola…”

L'ex portiere nerazzurro è il nuovo allenatore del club rossoblù ed è stato presentato in conferenza stampa

Eva A. Provenzano

“La scelta è caduta su di lui subito, ci siamo parlati 5-10 minuti al telefono e ci ha convinti l’entusiasmo dato in quei pochi minuti in cui abbiamo parlato”. Il presidente del Crotone, Raffaele Vrenna, ha introdotto così il nuovo allenatore, Walter Zenga che sostituisce, dopo l’addio, mister Nicola sulla panchina della squadra calabrese. L’ex portiere dell’Inter è stato presentato allo stadio Scida e, dopo aver salutato i tifosi rossoblù che hanno intonato cori per lui, ha innanzitutto preso parola nella sala stampa: “Questa accoglienza mi ha fatto capire che sono nel posto giusto. Nelle ultime due stagioni non ho avuto situazioni belle perché non sono arrivato al momento giusto nelle società dove sono stato. Qui ho trovato una famiglia che è abituata a lottare, che ha voglia di mantenere la categoria, tifosi caldissimi, che hanno voglia ed entusiasmo per aiutare la squadra. Posso promettere che ci alleneremo con grande scrupolo, faremo le cose con grande normalità, perché nel calcio non si inventa nulla, ma lotteremo su ogni pallone e trascineremo noi la gente, siamo noi che dobbiamo dargli la prima mano, poi quando avremo bisogno ci aiuteranno sicuramente. Un ultimo ringraziamento a Nicola che ha fatto cose straordinario e sarei felicissimo di ripetere quello che ha fatto lui nella scorsa stagione, quello che ha fatto non verrà dimenticato da nessuno. Questo è quello che volevo dirvi, se avete domande, risponderò”.

-Che possibilità ha il Crotone?

Il nostro obiettivo è la salvezza e bisogna ricordarsi come siamo arrivati a mantenere la Serie A. Questo club ha un’identità ben precisa, non dobbiamo perderla, non siamo in una situazione drammatica, ci sono stati degli scossoni, può essere ci sia destabilizzazione, ma la società è abituata a stare vicino alla squadra come i tifosi e credo che lavorando si può mantenere la categoria.

-Un giorno prima rispetto a una partita importante, cosa può fare in questo tempo?

Poco dal punto di vista tecnico tattico e i fido di quello che ha fatto lo staff sino a qua, posso parlare alla squadra e trasmettere determinati concetti, questo sì.

(Fonte: Premium Calcio)

Potresti esserti perso