Zinchenko (Manchester City): “La vita inglese non fa per me. Il loro senso dell’umorismo…”

Il giovane terzino del City non ama la vita inglese e lo dice senza tanti giri di parole

di Gianni Pampinella

Oleksandr Zinchenko, terzino sinistro del Manchester City, non ama la vita inglese. L’ucraino lo dice senza tanti giri di parole: “Ecco il miglior calcio del mondo, meglio che altrove, ma la vita inglese…per dirla in modo gentile, non fa per me“, ha detto il giocatore che è tornato a Manchester dopo una stagione in prestito al PSV.  “Il tempo mi deprime, inoltre, in Russia o Ucraina, ci sono cose più divertenti da fare, la vita inglese non fa per me. Non c’è abbastanza cibo fatto in casa, una volta ho chiesto di preparare il borscht (piatto tipico dell’Ucraina, ndr) per me e, ovviamente, non aveva lo stesso sapore di quello di casa mia. La gente qui è più triste che nei Paesi Bassi, ma capisco: il cielo è grigio ogni giorno e piove costantemente. E il loro senso dell’umorismo è diverso: a volte ridono di cose a cui non sorridiamo mai. Ho degli amici a Manchester con cui esco, anche se per la maggior parte del tempo sono da solo. Anche io sono con i miei compagni di squadra otto ore al giorno, quindi mi piace prendere delle pause da loro!”.

(FourFourTwo)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy