copertina

Correa: “Al derby senza paura. Brozovic impressionante, all’Inter anche per Inzaghi”

La Gazzetta dello Sport ha intervistato uno dei nuovi protagonisti della stracittadina, Joaquin Correa

Andrea Della Sala

Alla vigilia del derby tra Milan e Inter, La Gazzetta dello Sport ha intervistato uno dei nuovi protagonisti della stracittadina, Joaquin Correa:

Correa, ha giocato derby di ogni tipo tra Argentina, Italia e Spagna, ma mai uno da scudetto: sente che questo è diverso?

«Siamo ancora a inizio stagione, ma di sicuro senti nell’aria che questa è una partita speciale, una di quelle che possono cambiare una stagione: i tifosi nerazzurri ci chiedono una grande gioia e noi vogliamo dargliela».

Ma se perdeste, a -10 sarebbe già addio allo scudetto?

«Sarebbe sbagliato se noi ora facessimo questi calcoli, se pensassimo ai rischi e ai pericoli. Dobbiamo, invece, ragionare al contrario, pensare a quanto sarebbe importante arrivare noi a -4: con una vittoria può cambiare tutto, sarebbe un messaggio, significherebbe che possiamo ancora essere protagonisti. Ma ora i giudizi definitivi non servono, serve stare là attaccati alla vetta».

Dove è stata la differenza tra voi e i cugini fino ad ora?

«Semplicemente non hanno mai sbagliato, quindi bravi loro. Noi qua e là abbiamo commesso degli errori e qualche episodio non è girato bene, così abbiamo perso qualche punto pesante. Comunque, non ci possiamo lamentare perché stiamo facendo un buon campionato. E adesso è proprio il momento di far vedere la qualità di una rosa di altissimo livello: di sicuro nessuno di noi si sente inferiore al Milan per il fatto di essere a -7 punti. La mentalità è da grande squadra, quindi affrontiamo il derby senza paura».

Cinque gol in nove sfide al Milan, suo record: le sta antipatico il Diavolo?

«No, ma sono molto legato al gol segnato nella semifinale di Coppa Italia 2019 con cui abbiamo passato il turno anche perché alla fine abbiamo portato a casa pure il trofeo. Un’altra volta ho segnato un gol al 94esimo: sono state tutte reti importanti, ma voglio segnarne altre ancora».

tutte le notizie di