GdS – La Serie A prepara la ripartenza: i dettagli del protocollo. Inter rinchiusa alla Pinetina, certi lussi…

Il quotidiano spiega i dettagli del documento prodotto della Commissione Medica della FIGC per la ripresa del campionato

di Alessandro De Felice, @aledefelice24
Pinetina Appiano Gentile Inter

Il mondo del calcio continua a lavorare per ripartire. Come riferisce La Gazzetta dello Sport, nella giornata di oggi il Governo riceverà il documento prodotto dalla Commissione Medica della Federcalcio. Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, invierà il protocollo ai ministri Spadafora (Sport) e Speranza (Salute) per l’approvazione definitiva. Il programma prevede la ripresa del campionato tre settimane dopo i raduni con disposizione decisamente stringenti per assicurare la sicurezza dei protagonisti.

La Rosea racconta alcuni dettagli del protocollo: “Oltre ai giocatori, vanno considerati tecnici, medici, fisioterapisti, magazzinieri, e altro personale che sarà necessariamente coinvolto. In totale, dalle 50 alle 70 persone. L’obiettivo è quello di un gruppo “negativizzato” e costantemente monitorato. Gli esami scaglionati faranno sì che ad andare in campo siano un gruppo di giocatori per volta, ma in pochi giorni, se gli esiti degli accertamenti saranno quelli sperati, si potrà tornare alle sedute collettive. Mangiare insieme, dormire in stanze doppie, sarà ugualmente possibile. Nella seconda fase interverrà un altro protocollo con cui verrà “rotto” il gruppo-squadra: verrà spiegato come ognuno dovrà comportarsi una volta rientrato a casa. Nel nuovo quadro verranno definiti anche i dettagli relativi a trasferte e spostamenti. Nel frattempo i contatti con l’esterno devono essere praticamente azzerati“.

L’Inter non uscirà dal ‘Centro Sportivo Suning’ di Appiano Gentile, mentre in ritiro non saranno più concessi certi lussi: “Il cameriere che al tavolo serve la pasta in bianco ai calciatori? No, meglio disporsi in fila al buffet e riempirsi il piatto da soli. E se salta il collegamento della play station meglio arrangiarsi con le istruzioni a portata di mano: sono riparazioni non strettamente necessarie, per cui è meglio non far entrare un tecnico“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy