Capuano: “La resa di Conte è la vittoria di Zhang. Apprendistato finito, Steven si è preso l’Inter”

Il giornalista ha parlato del summit di ieri tra il tecnico dell’Inter e la dirigenza che ha sancito la continuazione del rapporto

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Conte resta all’Inter. Dopo il lungo summit di ieri tra il tecnico e la dirigenza del club nerazzurro, documentato da Fcinter1908, il tecnico ha deciso di rimanere. Del vertice di casa Inter e delle mosse di Zhang ha parlato su Panorama il giornalista Giovanni Capuano:

“Nel giorno in cui ha scoperto di non aver perso un allenatore, Antonio Conte, potendo così proseguire nel suo progetto di crescita, l’Inter ha trovato anche un vero presidente. La resa di Conte (perché di resa si è trattato), è stata la vittoria di Steven Zhang. Fin qui rimasto nell’ombra, ma che i fatti delle ultime settimane hanno portato alla ribalta. E’ lui il vincitore dello psicodramma del tecnico salentino. Conte resta e restano anche i dirigenti da lui contestati. Resta la supremazia della proprietà e della società su un dipendente, per quanto ben pagato e in un ruolo apicale come quello di responsabile tecnico della prima squadra. Restano tutti con il cappello di un presidente che ha saputo tessere la tela nell’ultimo mese costringendo il riottoso allenatore ad allinearsi alla strategia del club.

Zhang ha praticato prima l’arte della pazienza e della sopportazione e poi quella della decisione. Poco conta capire se nel giorno del confronto si sia presentato con il bastone o la carota. Solo il futuro dirà se si è trattato di una tregua funzionale nell’immediato o se resta il rischio che Conte deragli nuovamente alla prima difficoltà. Di sicuro Steven Zhang ha finito l’apprendistato e si è preso l’Inter“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy