Galante: “Sarà un derby un po’ strano. Ronaldo uno spettacolo. Le parole di Eriksen? A Conte…”

Le parole dell’ex difensore nerazzurro

di Gianni Pampinella

Ospite di Sky Sport 24, Fabio Galante ha parlato dell’atteso derby in programma sabato. Diversi i temi toccati dall’ex difensore nerazzurro: “Come si dice sempre il derby è la partita per i tifosi, per la città. È un derby anomalo nel senso che si disputa alla quarta giornata. È un derby un po’ strano anche perché arriva dopo una sosta per le nazionali, quindi è difficilissimo preparare una partita. Specialmente Conte che è abituato a lavorare tantissimo sugli schemi e sulla preparazione, avendoli a disposizione solo oggi non è facile. Sicuramente i giocatori dell’Inter arriveranno con grande entusiasmo, ho visto Eriksen che ha fatto gol, Sanchez uguale, Lukaku ha fatto doppietta“.

Getty Images

Le parole di Eriksen? Come caratteristiche manca un giocatore così all’Inter, sicuramente ancora deve entrare nella testa di Conte e gli manca qualcosina. Ma ha le basi per dimostrare anche il suo valore all’Inter, sicuramente a Conte non farà piacere quello che ha detto. Chi farei più fatica a marcare? Penso che Lukaku. Lautaro e Ibra non siano semplici da marcare, sono tre attaccanti veramente forti e completi. Sicuramente Conte si affida molto a Lukaku per tutte le azioni, è bravissimo a difendere il pallone, far salire la squadre e far giocare bene i compagni. Il mercato? Tutti i giocatori che sono arrivati sono molto importanti per vincere subito. Adesso ha praticamente due squadre molto forti. La Juventus a livello di organico e qualità credo sia stata raggiunta. Ronaldo? Allenarsi col Fenomeno era uno spettacolo. Partivi sempre da 1 o 2-0, noi in difesa dovevamo solo cercare di fare il minimo. Aver giocato con lui è stata una bella soddisfazione”.

(Sky Sport)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy