FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Gazzetta su Suning: “Nonostante la ritirata da Pechino e l’impossibilità di pompare risorse…”

Getty Images

Il derby Milan-Inter si avvicina ed è inevitabile il confronto anche tra le proprietà. La Gazzetta dello Sport racconta così Suning

Matteo Pifferi

Il derby Milan-Inter si avvicina ed è inevitabile il confronto anche tra le proprietà. La Gazzetta dello Sport racconta così Suning, tra aspettative e realtà:

"Una proprietà è cinese, vincente per la prima volta qui in terra straniera: nonostante la recente ritirata di Pechino e l’impossibilità di pompare nuove risorse, ha conquistato sempre più fette di tifo a Oriente. Potranno diminuire gli sponsor asiatici, più difficile disperdere la passione cresciuta in questi anni. L’altra proprietà è americana, si è fatta dinamica e attiva sui social dopo anni di stanca e, cosa ancor più strategica, si è rimessa sulla mappa in cui mancava da tempo. Quella dei top team che frequentano la Champions e vincono titoli in patria: oggi in casa ha l’occasione unica di tagliare le gambe ai cugini. Le due squadre, poi, inseguono un sogno comune per diventare ancora più universali: il nuovo San Siro, bramato da entrambe, sarà un altro attrattore potentissimo per investitori e appassionati".

Club e Glamour

L'Inter vince il duello dei club ufficiali associati, avendone 151 sparsi nel mondo contro i 68 del Milan, anche grazie alla spinta asiatica dove l'effetto Suning è più tangibile. "Nonostante i rossoneri giochino in casa, con tifosi attesi da ben 135 Paesi, molti soci di club esteri interisti siederanno a San Siro: tra gli altri, si aspettano nerazzurri dalla Bulgaria e da Malta, mentre quelli sudamericani e arabi stanno quasi tutti organizzando visioni collettive in pub e ristoranti. Nessuno, però, potrà toccare il glamour rossonero a New York: nel Club 40/40 di Jay-Z, in partnership con il Milan club di Manhattan e con Roc Nation, la società del mitico rapper-imprenditore, ecco un nuovo evento del nuovo format “From Milan to Many: Watch Parties” dedicato alla fanbase locale. Anche questo, in fondo, un segno dei tempi: Jay-Z, mentore e agente del Lukaku che fu, adesso parteggia per l’altra metà di Milano", racconta il quotidiano.

tutte le notizie di