CdS – Inter, occasione ghiotta: dipenderà da Villa Bellini. Scudetto? Facile pensare che Conte…

Al via oggi la nuova stagione della squadra nerazzurra, che proverà a riscattare le delusione dell’annata scorsa

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

L’Inter riparte con l’obiettivo di prendersi una rivincita. La sconfitta contro il Siviglia in finale di Europa League e il secondo posto in campionato, a un solo punto di distanza dalla Juventus, ancora bruciano sia per Conte che per i calciatori.

Il Corriere dello Sport sottolinea come certamente non mancherà la pressione, come successo nella passata stagione, nonostante gli 82 punti (mancavano dall’annata del Triplete con Mourinho). Ma bisognerà capire se la pace di Villa Bellini del 25 agosto scorso tra Conte e la dirigenza dell’Inter reggerà. E l’annata in partenza oggi, in cui il tecnico e la società sostengono di non aver l’obbligo di vincere, dipenderà proprio dall’affidabilità di questo ‘patto‘.

Sia alla Pinetina sia in viale della Liberazione sanno che l’occasione è davvero di quelle ghiotte. Perché la squadra è stata rinforzata con un elemento dal grande potenziale (Hakimi) e a breve verrà puntellata con altri innesti di esperienza (Kolarov, Vidal e Darmian più un altro paio di colpi). Ma anche perché la Juventus, con Pirlo in panchina, potrebbe aver perso qualche certezza del passato”. Secondo Transfermarkt la rosa nerazzurra già così vale più di quella bianconera, ma per impedire alla Signora di festeggiare… la stella di scudetti consecutivi ad Appiano Gentile dovranno soprattutto colmare il gap esistente a livello di personalità e abitudine a vincere. Vidal e Kolarov daranno una mano. Al resto dovrà pensare Conte che, per la prima volta in carriera, non ha festeggiato un trofeo alla prima stagione in un nuovo club. Facile pensare che il più motivato di tutti sarà lui“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy