Moviola, CdS: “Kessié da rosso diretto: perchè il VAR non è intervenuto? Il rigore di Lukaku…”

Ecco l’analisi del Corriere dello Sport in merito alla moviola di Inter-Milan 1-2

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Ha fatto parecchio discutere la gestione arbitrale da parte di Mariani nel derby vinto 2-1 dal Milan contro l’Inter. Il Corriere dello Sport in edicola quest’oggi, infatti, assegna 5 all’arbitro designato per la stracittadina milanese e ne spiega anche il motivo:

“Mariani rovina nella ripresa un primo tempo ad altezza… derby. Perdona Kessie dal rosso (o doppio giallo, fate voi), e c’è l’episodio controverso del rigore, poi “salvato” dall’offside di Lukaku. Insomma, non sui livelli dell’ultima annata. Chiude con sei ammoniti e 29 falli fischiati, nonostante una soglia tenuta molto “alta””.

ROSSO A KESSIE – “Il centrocampista rossonero, già ammonito, interviene con la gamba sinistra e piede a martello sulla caviglia di Hakimi, che si piega in maniera pericolosa. Sarebbe da rosso diretto (e in ballo tiriamo anche il VAR, Irrati, perché non ha chiamato l’OFR?), ma era sicuramente fallo e sicuramente giallo, nel caso il secondo”, il commento del Corriere dello Sport.

RIGORE SU LUKAKU – Il quotidiano, poi, analizza anche l’episodio del calcio di rigore assegnato all’Inter ma poi tolto per fuorigioco di Lukaku: “Mariani fischia il rigore, sicuramente il VAR non lo avrebbe tolto, ma… C’è però la posizione di offside di Lukaku, visto che il primo tocco di Kjaer non è una giocata (fortuito) e il secondo è già con il nerazzurro in “interferenza””, la chiosa del CorSport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy