Paganin: “Inter cresciuta, Samp mette in difficoltà. Sanchez ha ritrovato voglia. Perisic…”

L’ex nerazzurro ha parlato della sfida prima del fischio d’inizio

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Massimo Paganin, a Inter TV, ha parlato della partita tra Sampdoria e Inter prima del fischio d’inizio. Queste le parole dell’ex nerazzurro:

-Vincere oggi significa mettere pressione al Milan…

L’Inter è cresciuta e ci si attende una partita complicata con la Samp che sta bene, indipendentemente dai risultati. Una formazione che può mettere in difficoltà. 

-Annunciata la formazione dell’Inter, ci sono solo due cambi rispetto alla gara con il Crotone…

Da qui alla fine di febbraio ci saranno tante partite e poi anche la Coppa Italia. Sicuramente bisogna gestire i giocatori, vengono spese molte energie da un punto di vista fisico e nervoso. Restare alti in classifica toglie tanto da certi punti di vista. Oggi gioca Gagliardini e non Vidal perché non è nelle condizioni migliori dopo l’infortunio e questa è la prova delle rotazioni di Conte. 

-La Samp l’aspettavi così? 

Ranieri ruota spesso la formazione e ha messo in campo la squadra migliore. Ha messo Keita per sfruttare la sua velocità. La squadra ha personalità ed è in grado di giocarsi la partita fino in fondo. 

-Le azioni dell’Inter…

L’Inter ha tre giocatori bravi nella costruzione di gioco in difesa, anche Skriniar sta migliorando. Questo permette all’Inter di alzare il baricentro e la prima costruzione viene sempre fatta dal basso. Così i compagni attaccano la profondità e lo spazio. 

-Soluzione Sanchez e Perisic come alternativa? 

Conte ama far giocare Perisic sull’esterno, lo fa giocare anche da seconda punta come con il Parma. Ivan ha grandi caratteristiche aree che Sanchez non ha. Il cileno però è capace di legare il gioco è quasi un trequartista. Viene incontro, ha grandi capacità tecniche, ha lo strappo. Sa saltare l’uomo e poi lo sappiamo perché è stato in grado nella scorsa stagione di fare tanti assist. Sa trovarsi lo spazio e a dare la palla in profondità Lautaro è bravo ad adattarsi a giocare sia con lui che con Lukaku. Sa mettere il compagno nella situazione migliore per rendere al meglio. Sanchez si contenderà la palma di assistman con Hakimi probabilmente. Sanno trovare giocate complicate in spazi stretti, ha trovato voglia di dimostrare il suo valore. 

(fonte: Inter TV)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy