Riva (Cds): “Inter, una grande squadra non fa così. La storia dei nerazzurri insegna che…”

Il commento del giornalista su Real-Inter

di Gianni Pampinella
Il giorno dopo Real-Inter, dalle colonne del Corriere dello Sport arriva il commento di Giuliano Riva sulla sconfitta dei nerazzurri. “Al contrario di quel che si potrebbe pensare l’Inter non ha giocato per niente male. Anzi. Ha avuto la possibilità di vincere una partita che si era messa nel peggiore dei modi. Eppure, incassati due cazzotti che avrebbero abbattuto qualsiasi peso massimo, l’Inter è riuscita pian piano a risollevarsi. Prima con la zampata di Lautaro, alla sua prima rete in questa edizione della Champions, poi con il raddoppio di Perisic, che, impiegato come seconda punta a causa dell’assenza di Lukaku, ha replicato la prodezza di sabato e ha riportato in equilibrio il match”. 
“Match che a questo punto è passato nelle mani dei nerazzurri. I quali hanno continuato ad attaccare come solo una grandissima squadra può permettersi di fare sul campo del Real. Il problema è che una grandissima squadra non avrebbe mai concesso ai Blancos, il club più titolato al mondo, la possibilità di colpire in contropiede”.
Getty Images
“Cosa invece che l’Inter, dopo aver sfiorato due volte il vantaggio, ha fatto, lasciando aperta un’autostrada che Vinicius jr. e Rodrygo hanno percorso ad altissima velocità realizzando la rete che ha chiuso la pratica e portato il Real al secondo posto del girone”.  
“A questo punto, considerato tutto, l’impresa dell’Inter sembra disperata. Soprattutto alla luce del fatto che la squadra ha una difesa che presenta numeri preoccupanti se è vero, com’è vero, che in nove partite ha incassato la bellezza di quindici gol. Ma l’Inter è l’Inter e la sua storia insegna che l’impossibile non esiste”.
(Corriere dello Sport)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy