Anche l’Inter su Szoboszlai, il CT dell’Ungheria: “Per me è un 10. Se venisse in Italia…”

Il centrocampista offensivo del Salisburgo fa gola a tante big

di Matteo Pifferi, @Pifferii
Dominik Szoboszlai, Red Bull Salisburgo

Dominik Szoboszlai è ormai una realtà. Il centrocampista ungherese del Salisburgo, nonostante abbia soli 20 anni (classe 2000) è finito nei mirino dei top club europei e, negli ultimi giorni, si è parlato anche di un interesse concreto dell’Inter. Il CT dell’Ungheria, l’italiano Marco Rossi, ne ha parlato così a La Gazzetta dello Sport:

“Detto che deve ancora crescere, ha personalità e già maturità a soli 20 anni. È utile come centrocampista box-to-box, anche se per me ha più propensione offensiva, con buona visione di gioco e ottimo piede”.

Lo vedrebbe bene in Serie A?

“Sì, io penso che adesso sia tempo che faccia un passo avanti in carriera. In Austria non può migliorare molto, perché è un campionato dove il Salisburgo fa corsa a se, il valore degli altri club non regge il confronto. Se andasse a Lipsia troverebbe un torneo e un club più simili al Salisburgo e quindi farebbe meno fatica. Ma se dovesse venire in Italia o in un grande torneo si potrebbe completare, potrebbe crescere, in A potrebbe aver bisogno di più tempo, perché il nostro calcio è molto tattico, ma di certo gli servirebbe. Io credo che lui sia un 10, dietro le punte o la punta, per inventare, ma anche per le sue capacità balistiche con palla in movimento o su punizione. Più è vicino all’area di rigore e più è utile. Sì, ora a Salisburgo nel 4-4-2 lo mettono in fascia sinistra, però tende ad accentrarsi e a giocare tra le linee, in un compito di rifinitura”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy