VIDEO / Julio Cesar rivela: “Fu Adriano a portarmi all’Inter: mi chiamò e mi disse…”

L’ex portiere brasiliano ricorda un particolare aneddoto riguardante il suo sbarco in nerazzurro

Nuovo estratto della lunga intervista di Julio Cesar concessa a Diletta Leotta per DAZN. L’ex portiere dell’Inter racconta un aneddoto riguardante il suo ex compagno di squadra in nerazzurro, Adriano: “Ero a fine contratto con il Flamengo, nel 2004. Mio papà era in Portogallo per chiudere con il Porto, Adri mi chiama e mi dice: “Guarda che il mio allenatore, Roberto Mancini, mi ha chiesto di entrare in contatto con te, di parlare con te per farti venire qui da noi. Lui ti vuole, ti ha visto giocare in Copa America”. Io ho subito chiamato mio padre: “Papà, ferma tutto, c’è l’Inter che si è messa in mezzo per fare un contratto con noi”. Mio padre si è fermato subito ed è andata benissimo. E’ stato lui (Adriano) il “responsabile” del contratto di Julio Cesar con l’Inter“.

L’ADDIO ALL’INTER – “Per me andare via senza salutare i tifosi era una cosa brutta. Così ho chiamato Moratti e gli ho chiesto: “Presidente, mi devi regalare soltanto un cosa: io voglio parlare con i tifosi, non posso andare via così. Sono stati 7 nni bellissimi, dove ho vissuto i migliori momenti della carriera”. Lui non ci ha pensato due volte: “HJUlio, il campo sarà tuo”. E’ stato un momento bello, penso che al di là dei titoli, delle parete, penso che siano questi i gesti che lasciano un segno. Penso che per queste cose che ho fatto che l’Inter e i suoi tifosi hanno ancora oggi un rispetto molto grande“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy