Inter, Lukaku racconta la quarantena a De Bryune: “Mi alleno per ore. Per la prima volta…”

Inter, Lukaku racconta la quarantena a De Bryune: “Mi alleno per ore. Per la prima volta…”

L’attaccante dell’Inter si è raccontato in una chiacchierata con il suo compagno di nazionale in diretta Instagram

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Romelu Lukaku trascorre la quarantena, dopo essere rientrato in Belgio, e si racconta attraverso una chiacchierata a distanza con il suo compagno di nazionale Kevin De Bruyne. I due si sono divertiti con una diretta sul profilo Instagram del centrocampista del Manchester City.

Odio la cyclette, ho un tapis roulant e cammino ogni giorno un paio di miglia dietro i miei due piccoli uomini (ride, ndr)” ammette De Bruyne. Pronta la risposta di Lukaku: “La stessa cosa vale anche per me. Quanti anni ha il tuo secondogenito? Guarda già la TV?“. “No – risponde il calciatore del City – Chiede qualcosa e poi va in giro. Voglio tornare a giocare a calcio. Ho detto a mia moglie che giocherò due anni in più“. L’attaccante dell’Inter aggiunge: “La quarantena è stata fantastica per i primi tre o quattro giorni, poi basta. Non esco di casa, qui in Belgio. È tutto chiuso. Cammino fino alla fine della strada e poi torno indietro“.

Lukaku ha parlato della sua preparazione spiegando come lo staff tecnico nerazzurro gli ha fatto avere le schede degli allenamenti: “È la prima volta che uso powerpoint in otto anni. La preparazione di un allenamento presuppone un lavoro di ore“. E ha scherzato anche sui suoi compagni di nazionale: “Ho visto Kompany fare giardinaggio, devo trovare il video e postarlo sul gruppo di Whatsapp del Belgio“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy