Inter, Conte ora ha il suo tranquillante. GdS: “È lo strumento per cambiare spartito”

Il nuovo arrivo Vidal è stato fortemente voluto all’Inter da Conte, il cileno gli consente variazioni alle sue idee, oltre a essere un vincente

di Andrea Della Sala, @dellas8427

In attesa della fine del mercato, il tecnico dell’Inter Conte ha ottenuto una delle pedine che fortemente voleva: Arturo Vidal. Dopo una lunga telenovela, il cileno ha lasciato il Barça e si è unito al club nerazzurro.

“Difficile vederlo dall’inizio contro la Viola, ma il solo fatto che gli ronzi lì intorno ha in Conte l’effetto di un tranquillante. Arturo Vidal, l’acquisto bramato e ottenuto dal tecnico, cambia la squadra dalle fondamenta e pure la prospettiva futura. Il cileno ha vinto otto titoli in nove anni: cosa potrà mai volere in pasto adesso il cannibale di scudetti? Intanto, dà ciò che a volte mancava al Conte I: ardore e coraggio. Vidal è lo strumento musicale per cambiare spartito. E, oltre a lui, pure Kolarov ora aggiunge esperienza e carisma, doti spesso mancanti in passato. Nel complesso, l’Inter si è affusolata, allungata, ingrandita. Una rosa più profonda serve per evitare i vecchi inciampi”, spiega La Gazzetta dello Sport.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy