ANSA – Juve-Napoli, nessun divieto dall’ASL: scelta del club, rischio 3-0 a tavolino

La precisazione dell’agenzia che rischia di mettere nei guai il club di De Laurentiis

di Daniele Vitiello, @DanViti
Aurelio De Laurentiis

Si continua a discutere di quanto sta accadendo attorno a Juve-Napoli. L’ANSA intanto ha rivelato un particolare che potrebbe indirizzare la vicenda verso la sconfitta a tavolino degli azzurri. Si legge in una nota: “Nel documento della Asl (di cui l’ANSA ha preso visione) che ha messo in fibrillazione l’intero calcio italiano, non è esplicitato il divieto di partire per Torino, né è sancito che il gruppo squadra deve rimanere a casa con le proprie famiglie”.

Nello specifico “si parla correttamente di “isolamento volontario”. L’azienda sanitaria, competente sul piano medico, non è tenuta ad esplicitare che giuridicamente il protocollo sugli atleti professionisti varato dal Ministero della Salute all’ultimo punto prevede la possibilità per i calciatori, a fronte della negatività del tampone, di scendere in campo e consentire il regolare svolgimento della gara. Salvo poi riprendere il periodo di quarantena fino al termine previsto”.

Una scelta del Napoli, quindi, in controtendenza con il protocollo ufficializzato dalla Lega Serie A qualche giorno fa. Conclude l’ANSA: “Il Napoli non può avvalersi della norma varata dalla Lega, quella che prevede un solo rinvio a club durante la stagione per Covid, perché con 13 giocatori a disposizione si deve scendere in campo. Pena lo 0-3 a tavolino. Condizione che al momento il Napoli non ha, avendo due giocatori contagiati e tutto il resto della squadra a disposizione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy