Bergomi: “Padelli, può essere che i giocatori dell’Inter non si fidino? Su Eriksen confermo che…”

Bergomi: “Padelli, può essere che i giocatori dell’Inter non si fidino? Su Eriksen confermo che…”

L’ex capitano dell’Inter ha parlato della sconfitta dei nerazzurri all’Olimpico contro la Lazio di Inzaghi

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Dopo la vittoria nel derby, l’Inter perde in casa della Lazio 2-1 dopo essere andata in vantaggio con Young. A Sky Calcio Club ne ha parlato l’ex difensore dell’Inter Bergomi:

“La Lazio ha qualità a centrocampo e nelle difficoltà può alzare la palla. Inter costretta a cambiare Skriniar e Godin. L’Inter fa una fase difensiva troppo bassa, oggi la Lazio l’ha tagliata con questi. Incomprensioni tra difensore e portiere hanno portato al rigore. Anche nel primo tempo De Vrij ha anticipato Padelli, può essere che i giocatori dell’Inter non fidino?

La Lazio ha tante soluzioni, le altre squadre non hanno tutte queste soluzioni. Qualcosa è scattata nel secondo tempo con l’Atalanta per la Lazio, da 3-0 a 3-3. Alcune partite le ha vinte nel finale, trova soluzione fino alla fine. Ora ha solo una partita e la può preparare tranquillamente. Inter e Lazio hanno accorciato verso la Juve, l’Inter è intervenuta economicamente e ha messo dentro tanti giocatori. In questo momento la qualità del centrocampo della Lazio sposta, giocatori come Milinkovic spostano.

Eriksen? Ho risposto e ho preso le mie critiche. È un giocatore di qualità, ma non è un giocatore da strappi e in un 3-5-2 è difficile da collocare e nel calcio italiano tattico si fa fatica. O cambi o non è semplice. Conte vuole vincere, in queste partite qua non si fida di farlo giocare. Con la Samp giocherà. Secondo me chi ha fatto male sono quelli sacrificati sui centrocampisti: Caicedo e Lautaro. Conte molto preoccupato da Milinkovic tanto che ha addirittura spostato Godin. Skriniar sta facendo molta fatica. Cambiare sistema di gioco per inserire Eriksen non ce l’ha in mente Conte. Godin e De Vrij sono un po’ di più in sofferenza”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy