Compagnoni: “Se l’Inter perdesse con la Juve sarebbe quasi fuori dalla corsa scudetto. Eriksen…”

Compagnoni: “Se l’Inter perdesse con la Juve sarebbe quasi fuori dalla corsa scudetto. Eriksen…”

Le parole del giornalista a Sky

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Il giornalista Maurizio Compagnoni ha parlato così, a Sky Sport,  di Juventus-Inter:

“Juventus e Inter come arrivano al big-match? Ci arrivano sicuramente riposate, è un periodo un po’ particolare. Mi provo a mettere nei panni dei giocatori: mantenere alta la tensione è fondamentale ma è molto difficile, il fatto che si è deciso che si giochi ha facilitato il rituffarsi nel campionato anche per i giocatori. Juve-Inter è un grande evento anche a porte chiuse, sgombriamo il campo da un equivoco e luogo comune: le TV non vogliono gli spalti vuoti, Juve-Inter rimane una grandissima partita che è anche fondamentale nell’economia del campionato”.

INTER – “Se l’Inter perde probabilmente è fuori dalla corsa per lo Scudetto, sperare che Lazio e Juve vadano in crisi è più complicato. E’ anche vero che l’Inter può inanellare una serie di vittorie come fatto dalla Lazio. Se dovesse perdere lo scontro diretto, lo scudetto sarebbe più lontano per l’Inter anche perché appunto sarebbero due squadre da recuperare”.

STEP – “Quello dello Stadium sarà un esame di maturità per l’Inter che forse è più avanti rispetto al proprio programma. La partita ci dirà quanto sia vicina al potenziale di una squadra che può vincere lo scudetto. Sarà un esame di maturità”.

HANDANOVIC – “Con tutto il rispetto per Moses e Sensi pesa molto di più il recupero di Handanovic che il recupero dei due assenti, al posto di Sensi potrebbe giocare Vecino ma anche Eriksen, uno dei più forti d’Europa e non uno qualunque”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy